Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Dietetica o Dietologia

 

Descrizione

La dietetica, talvolta definita dietologia, è una branca della scienza della nutrizione che studia gli effetti degli alimenti sui processi metabolici dell'organismo, considerandone anche le implicazioni digestive.

Inoltre ricerca le razioni alimentari più idonee all'individuo, tenuto conto delle sue caratteristiche fisiologiche e/o patologiche, al fine di assicurare il miglior stato di salute possibile (stilando una dieta precisa). Il fine ultimo di questa pratica è la formulazione di un regime alimentare e stile di vita, adatto alla situazione (patologica e non) dell'individuo, in base a canoni plicometrici, bioimpedenziometrici e di indice di massa corporea.

 

Strumenti di misura

La dietologia si avvale di alcuni strumenti di misurazione al fine di valutare la quantità e composizione delle masse grasse, parziali o globali, esterne o interne al corpo umano:

1) Plicometria: La plicometria è un metodo di misurazione del grasso corporeo. Si attua mediante uno strumento, chiamato plicometro, che permette di rilevare lo spessore delle pliche cutanee. La misurazione manuale si effettua prendendo la plica tra pollice ed indice ed applicando lo strumento. Per evitare errori, si effettuano misurazioni su entrambi i lati del corpo, poiché potrebbero esserci delle asimmetrie, e si effettuano tre rilevamenti sullo stesso punto per poi ricavarne una media. Le pliche cutanee, interessate alle misure, sono quattro:

  1. bicipitale (punto medio della parte anteriore del braccio),

  2. tricipitale (punto medio della parte posteriore del braccio),

  3. sottoscapolare (trasversale all'angolo inferiore della scapola),

  4. sovrailiaca (poco sopra la cresta iliaca sulla linea medioascellare).

Queste misurazioni permettono di valutare, mediante gli schemi plicometrici di Durnin, la massa grassa, la massa magra ed il peso ideale.

2) Bioimpedenziometria: La bioimpedenziometria è la misurazione dell'impedenza corporea (in inglese Body Impedence Assessment o BIA), che consente di valutare la composizione delle varie parti del corpo. Dalla tabella relativa alla resistività biologica di alcuni costituenti del corpo umano, si nota come ogni elemento abbia una propria resistività caratteristica al passaggio di una corrente (il principio su cui si basa la misurazione bioimpedenziometrica). Ad esempio, l'urina con 30 Ω/cm2 (essendo ricca di elementi chimici disciolti) ha una bassa impedenza elettrica, mentre il grasso corporeo, con 2500 Ω/cm2 è praticamente un isolante, offrendo un'alta resistività elettrica.

Resistività biologica:

 

tessuti, organi e fluidi corporei

Ω*cm2

sangue

150

urina

30

muscoli

300-1600

polmoni

1275

grassi

2500

 

3) Indice di massa corporea: (abbreviato IMC o BMI, dall'inglese body mass index) è un dato biometrico, espresso come rapporto tra il peso e l'altezza di un individuo ed è utilizzato come un indicatore dello stato di peso forma.

L'indice di massa corporea è definito come:

 

 

... dove il peso è espresso in chilogrammi e l'altezza in metri. L'indice di massa corporea dimensionalmente è una densità di superficie ed è misurata in kg/m²: la superficie del corpo è approssimata come un quadrato di lato pari all'altezza. L'indice di massa corporea consigliato dipende maggiormente da età e sesso, ma anche da fattori genetici, alimentazione, condizioni di vita, condizioni sanitarie e altre. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) e la medicina nutrizionale usano delle tabelle come la seguente per definire termini da "magrezza" fino a "obesità". Si ritiene che questa indicazione sia un importante indicatore per la mortalità (fattore rischio).

    Esempio: Donna; 67 anni; altezza 1,7 m; peso corporeo 68 kg:

     

     

     

    Situazione peso

    Min

    Max

    Obeso classe III

    ≥ 40,00

     

    Obeso classe II

    35,00

    39,99

    Obeso classe I

    30,00

    34,99

    Sovrappeso

    25,00

    29,99

    Regolare

    18,50

    24,99

    Sottopeso

    16,00

    18,49

    Grave magrezza

     

    <16,00

     

    Alcune organizzazioni diverse dalla WHO hanno introdotto altre suddivisioni come quella del Super obeso (BMI ≥ 50) o Super super obeso (BMI ≥ 60), inoltre nazioni come il Giappone e la Cina hanno dovuto ridefinire i valori BMI di obesità in base al differente sviluppo di conseguenze negative sullo stato di salute, abbassandoli rispettivamente a 25 e 28.

     

    Voci correlate

    - Alimento;

    - Alimentazione;

    - Nutrizione;

    Cucina;

    - Gastronomia;

    - Sport;

    - Veganismo;

     

     



    Torna: Alimentazione