Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Regni della vita in Biologia

 

Descrizione

Il Regno è il gruppo tassonomico di livello gerarchico più elevato condiviso da ogni classificazione scientifica, e fu introdotto già da Linneo; negli ultimi anni è stato introdotto un livello gerarchicamente superiore che è il Dominio.

Originariamente Linneo divise il mondo dei viventi, secondo il criterio della mobilità, nei regni animali e vegetali: Animalia e Plantae. Con il procedere delle conoscenze biologiche tale divisione risultò insostenibile in quanto ad esempio:

- il regno vegetale comprendeva sia autotrofi che eterotrofi come i funghi;

- tra i microorganismi, specie affini risultavano appartenere a regni diversi come ad esempio nei flagellati;

- i vegetali comprendevano organismi sia eucarioti che procarioti, poiché i batteri furono inizialmente inseriti tra i Vegetali.

Con il procedere delle conoscenze sistematiche, nuovi regni sono stati individuati e descritti sia all’interno dei procarioti che degli eucarioti. Seguendo un criterio strettamente filogenetico, secondo cui ogni categoria tassonomica dovrebbe riunire tutti e solo gli organismi che hanno avuto origine da un antenato comune, si è arrivati a classificare i viventi in un numero elevatissimo di regni.

Tuttavia, dal momento che i legami filogenetici tra i vari gruppi di organismi non sono stati ancora completamente chiariti e numero e nomi dei regni cambiano frequentemente a scapito della chiarezza, comunemente ci si riferisce a una suddivisione in cinque soli regni (uno di procarioti e quattro di eucarioti), anche se alcuni di questi sono sicuramente polifiletici e provvisori.

In particolare il grande regno dei protisti, che riunisce gli eucarioti a organizzazione meno complessa, prevalentemente di ambiente acquatico, è poco più che un regno “di risulta”, cioè un insieme eterogeneo che riunisce tutte le forme che non rientrano negli altri regni. Per questo motivo, la maggior parte degli studiosi che si occupano di questi organismi (alghe, organismi fungoidi, protozoi ecc...) non riconosce il regno dei protisti, che viene suddiviso in regni più piccoli ed omogenei.

Oggi sono tipicamente riconosciuti, a seconda degli schemi classificativi adottati, fino a sette diversi regni, variamente aggregati dai diversi autori, e con concessione o meno del taxon di regno alla relativa suddivisione. Esistono comunque altre classificazioni più fitte, condivise scientificamente, per adesso, da un ridotto numero di ricercatori.

  1. Archaea, procarioti con caratteristiche biochimiche uniche, principalmente di composizione della membrana cellulare, spesso viventi in condizioni ambientali estreme per composizione chimica, pressione e temperatura, definiti da Carl Woese nel 1977;

  2. Bacteria, batteri o solo eubatteri, in senso stretto, ovvero privati degli archaea, comprendente la maggior parte dei procarioti;

  3. Protista, protisti, o protozoi in senso stretto, costituito dagli Eucarioti unicellulari o pluricellulari, privi di differenziamento in tessuti, esclusi i Funghi;

  4. Chromista, ora Chromalveolata; cromisti eucarioti unicellulari o pluricellulari, per la maggior parte fotosintetici, con caratteristiche proprie, come il reticolo periplastidiale, cloroplasto costituito da quattro membrane ecc..., definiti da Thomas Cavalier-Smith nel 1981 (controversa l'attribuzione di Regno al gruppo che pare essere polifiletico).

  5. Fungi, funghi, eucarioti eterotrofi, unicellulari o pluricellulari, individuati da alcune particolarità strutturali e metaboliche;

  6. Plantae, piante, costituito dagli organismi autotrofi con differenziamento cellulare (e per alcuni studiosi anche senza tale differenziamento);

  7. Animalia, animali, costituito dagli organismi eterotrofi con differenziamento cellulare.

 

Oltre a questi, è riconosciuto in biologia, con valore controverso in quanto non appartenente ai biota, un ottavo regno, quello dei Virus, che comprende tutti gli organismi privi di struttura cellulare, ma biochimicamente completamente dipendenti da un organismo ospite, anche per la funzione "riproduttiva".

La situazione descritta è accolta nella sostanza da tutti gli studiosi, con molte varianti, che riflettono il dibattito scientifico sull'origine e sull'evoluzione della vita. Per esempio, Thomas Cavalier-Smith  non riconosce più validità al regno Archaea, riportando nuovamente questi microrganismi all'interno del regno dei Batteri, e invece scinde il regno dei Protisti nei due regni dei Cromisti e dei Protozoi.

 

Progressione schematica della classificazione dei Regni:

 

Linneo (1735)
due Regni

Haeckel (1866)
tre Regni

Chatton
(1925)
due Gruppi

Copeland
(1938,56)
quattro Regni

Whittaker
(1969)
cinque Regni

Woese
(1977,90)
tre Domini

Cavalier-Smith (1998)
due Domini
e sei Regni

Animalia

Animalia

Eukaryota

Animalia

Animalia

Eukarya

Eukaryota

Animalia

Vegetabilia

Plantae

Plantae

Plantae

Plantae

Protoctista

Fungi

Fungi

Protista

Chromista

non conosciuti

Protista

Protozoa

Prokaryota

Monera

Monera

Archaea

Prokaryota

Bacteria

Bacteria

 

Voci correlate

- Vita;

- Organismo vivente;

- Biologia;

- Riproduzione;

- Classificazione scientifica;

- Sistematica degli esseri viventi;

 

Tratto da Wikipedia, elaborato e modificato.