Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Pesce

 

Descrizione

Con il termine Pesci, dal latino pisces, si intende un gruppo eterogeneo di organismi fondamentalmente acquatici, che nelle vecchie tassonomie assurgeva a classe sistematica dei vertebrati. Il raggruppamento Ittiopsidi, in passato considerato sinonimo, accomunava invece alle classi elencate sotto, ed escludendo gli agnati, anche quella degli anfibi, costituendo una suddivisione meno "classica" ma tassonomicamente ritenuta coerente. I pesci, con oltre 32.000 specie coprono quasi il 50% del totale delle specie del subphylum Vertebrata.

La zoologia moderna non riconosce da tempo ai pesci valore di raggruppamento sistematico (categoria tassonomica), ma l'insieme di tratti esteriori evolutivamente convergenti o costanti, come l'idrodinamicità, la presenza di pinne, che permettono loro di muoversi nell'elemento fluido con particolare efficacia e la respirazione prevalentemente branchiale dell'ossigeno disciolto, dati dal comune ambiente vitale, la fanno, anche se in ambito non tassonomico, tuttora variamente utilizzare, ad esempio in itticoltura e ecologia.

Il più antico pesce fossile è lo Haikouichthys vissuto durante il Cambriano 500 milioni di anni fa, imparentato con le lamprede.

Il più grande pesce vivente è lo Squalo balena (Rhincodon typus) che può raggiungere i 20 metri di lunghezza e pesare fino a 34 tonnellate, i Paedocypris invece sono i pesci più piccoli viventi, infatti i maschi raggiungono i 10 mm e le femmine possono essere lunghe solo 7,9 mm.

 

Prodotti della pesca

Con il termine pesce, inteso in senso alimentare, si comprendono gli alimenti derivanti dalla pesca, comprendenti sia l'eterogeneo gruppo dei pesci, sia tutti gli animali marini o di acqua dolce, selvatici o di allevamento, quali ad esempio molluschi (calamari, totani, polpi, seppie, moscardini), crostacei (gamberi, scampi, aragoste, astici, granchi e granseole, canocchie), e tutte le forme, parti e prodotti commestibili di tali animali spesso denominati frutti di mare, se da esso derivanti.

Per la normativa europea dal gruppo, definito "Prodotti della Pesca" si escludono i molluschi bivalvi vivi (cozze e vongole), gasteropodi marini vivi, echinodermi vivi (ricci di mare), tunicati vivi (ascidie come l'uovo di mare o Microcosmus sulcatus) e tutti i mammiferi, rettili e anfibi, che costituiscono categorie differenti.

 

I taxa del raggruppamento pesci

I pesci considerati più in senso stretto vengono come di seguito raggruppati. Non avendo valore tassonomico, i gruppi parafiletici, considerabili in senso lato dei pesci, non sono strettamente definiti ma, generalmente, sono comprensivi di rappresentanti di:

- Agnatha (peculiari e primitivi; non forniti di mascelle ossee o cartilaginee);

- Cephalaspida (vasto gruppo di cui sopravvivono solo le attuali lamprede);

- Heterostraci (vasto gruppo di cui sopravvivono solo le attuali missine);

- Anaspida (Agnati in genere non corazzati estintisi nel devoniano, e forse all'origine degli gnatostomi);

- Gnathostomata (organismi con scheletro più evoluto; forniti di mascelle ossee o cartilaginee);

- Acanthodii o Acantoda (evoluti, e veloci nuotatori, estintisi nel permiano);

- Placodermi o Placodermata (in parte corazzati, estintisi nel carbonifero);

- Chondrichthyes (vasto gruppo comprendente gli attuali pesci cartilaginei);

- Dipnoi (vasto gruppo di cui sopravvivono sei sole specie, anatomicamente strettamente affine ai Crossopterygii);

- Crossopterygii (due sole specie attuali, i celacanti del genere Latimeria; alla fine del paleozoico la classe originò gli anfibi destinati a colonizzare l'ambiente terrestre);

- Actinopterygii (costituenti la maggior parte dei pesci ossei viventi).

*) Le ultime tre classi erano denominate Osteichthyes, Osteitti o pesci ossei, e la terminologia ancora permane, anche in alcune tassonomie.

*) Oltre ai gruppi citati, strettamente definiti, si considerano pesci, diversi altri raggruppamenti, tutti esclusivamente fossili, riuniti sotto il clade Tetrapodomorpha, clade che procede da organismi morfologicamente definibili pesci fino ad altri evidentemente e anatomicamente anfibi, e ancestrali ai tetrapodi.

*) Dipnoi e Crossoprterygii in molte tassonomie, vengono riuniti sotto la classe Sarcopterygii, che altre tassonomie arricchiscono anche del clade Tetrapodomorpha.

Ovvero i pesci in senso lato comprendono tutti i rappresentanti del subphylum dei vertebrati, escludendo il gruppo dei Tetrapoda, ovvero dei vertebrati, primitivamente dotati dei quattro arti e variamente adattati all'ambiente terrestre, classicamente, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi.

I pesci si distinguono tra i vertebrati per il lungo periodo di evoluzione iniziato oltre 500 milioni di anni fa) che ne ha consentito la diversificazione in tutte le forme attuali, sviluppate e adattate a molteplici tipi di condizione e alimentazione, specializzandosi e occupando quasi tutte le nicchie ecologiche dei vari ambienti acquatici.

 

Voci correlate

- Pesci;

- Gastronomia;

- Carne;

- Alimento;

- Cucina;

- Uova di pesce;

- Avannotto;

 

Tratto da Wikipedia, elaborato e modificato.