Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Moreta (o barbusto della Val Leogra)

 

Descrizione

La produzione di “luganeghe” in Veneto, a seconda delle zone, ha varianti nella modalità di preparazione e negli ingredienti usati. Nella Val Leogra, oltre alle luganeghe tradizionali, si confezionano anche le “morete” che prendono il nome dalla tipica colorazione rosso scuro, dovuta alle parti del maiale utilizzate per la loro preparazione.

Le “morete” sono salsicce ottenute da un impasto a base di alcuni organi interni e, talvolta, di sangue del maiale, al quale si aggiungono varie spezie.

Sono più piccole delle comuni salsicce, essendo di solito lunghe circa 8 cm, di colore rosso scuro, presentano un sapore molto speziato e leggermente amarognolo.

 

Territorio interessato alla produzione

Val Leogra, in Provincia di Vicenza.

 

Processo di produzione

Per la loro preparazione vengono utilizzati il cuore, i reni, i polmoni, la milza, il fegato e il sangue del maiale. Vengono passate al tritacarne e ben amalgamate con l’aggiunta di spezie: sale, pepe e una concia di spezie. L’impasto viene insaccato in piccole budella legate a circa 8-10 cm con uno spago. Le salsicce così ottenute vengono appese ad asciugare in locale riscaldato. La conservazione è di breve periodo in quanto si tratta di carni facilmente deperibili.

 

Usi

Le “morete” vengono consumate cotte, lessate o sulla brace dopo pochi giorni dalla produzione per la loro veloce alterabilità.

 

Reperibilità

Sono prodotti poveri, confezionati quasi esclusivamente per l’uso domestico perciò di diffi cile reperimento.

 

Voci correlate

Carne;

Insaccato;

- Barbusto;

Macellazione;

Prodotti tipici veneti;

Prodotti tipici trentini;

 

Tratto da Wikipedia, elaborato e modificato.