Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Merceologia

 

Descrizione

La merceologia è una disciplina che, con un approccio scientifico, si occupa dello studio, della produzione, delle caratteristiche e dell'uso delle merci.

 

Definizione enciclopedica

Disciplina che si occupa dello studio delle merci. La merceologia è nata dalla necessità di dare carattere unitario e sistematico alle conoscenze sulle merci per riconoscere, attraverso la definizione di opportuni parametri (fisici, chimici, botanici, zoologici, mineralogici ecc...), il tipo e la qualità delle merci trattate, nonché di evidenziare gli eventuali interventi dolosi (adulterazioni, sofisticazioni, falsificazioni, contraffazioni ecc...).

Per la sua natura di scienza applicata la merceologia si deve avvalere di una serie integrata di competenze (chimiche, tecnologiche, economiche, biologiche, ingegneristiche ecc...). I confini della disciplina si sono decisamente ampliati in seguito all'improvvisa accelerazione del processo di innovazione tecnologica della seconda metà del 20° secolo, in particolare in conseguenza dello sviluppo dell'industria petrolchimica, dei progressi della scienza dei materiali, della comparsa dei processi biotecnologici, della straordinaria diffusione degli imballaggi e delle tecniche di conservazione.

La ricerca del valore delle nuove merci presuppone non solo l'esame del tipo e della quantità di materia prima ed energia utilizzate, ma anche la conoscenza dell'intero ciclo produttivo di trasformazione e delle relative problematiche ambientali. La necessità di conoscere a fondo il processo produttivo è strettamente legata all'evoluzione che ha avuto nel tempo il concetto di qualità delle merci rispetto a standard definiti e riconosciuti.

 

Storia

La sua nascita si ebbe in Germania, ad opera di Johann Beckmann (1739-1811) che, nel 1793, pubblicò un libro dal titolo "Vorbereitung zur Waarenkunde" ("Preparazione alla Merceologia"). Allo stesso autore si deve anche l'introduzione di un altro termine importante, e oggi ancora molto attuale, che è quello di "tecnologia". La materia va inquadrata nel contesto storico in cui ebbe origine, che vedeva il culmine dell'Illuminismo e l'alba della rivoluzione industriale; in questo periodo, in cui nascevano continuamente merci nuove essa era una disciplina destinata alla preparazione degli operatori economici, a cui occorrevano informazioni e conoscenze sulle caratteristiche delle merci, vecchie e nuove, e sui processi di produzione.

Nella prima metà dell'Ottocento, l'insegnamento della merceologia si diffonde un po' in tutta l'Europa man mano che le merci, diventano sempre più numerose e sofisticate con il crescere dei processi industriali e delle conoscenze tecniche e scientifiche. Dopo l'istituzione, in Europa, delle Scuole superiori di Commercio di livello universitario, la merceologia cresce sempre più di importanza. La scuola superiore di commercio di Anversa fu fondata nel 1852, quella di Parigi nel 1861. In Italia la prima fu quella di Venezia, nel 1868.

Cresceva nel contempo anche più il bisogno di caratterizzare le merci con metodi analitici, chimici e fisici, indispensabili per meglio definirle e così difenderle dalle frodi e dalle sofisticazioni. Tuttavia, a mano a mano che le Scuole Superiori di Commercio si trasformano in Facoltà universitarie economiche e commerciali, alla merceologia rimane sempre meno spazio. Le merci, per converso, assumono sempre maggiore importanza e soprattutto si diversificano sempre di più. È evidente che in questo contesto di sviluppo esponenziale delle conoscenze una disciplina onnicomprensiva come la merceologia perde di importanza in quanto tale, ma dà origine ad una serie di nuove discipline che di essa sono in qualche modo figlie. Così negli anni sessanta nascono corsi di tecnologia dei cicli produttivi, autonomi rispetto alla merceologia, pur facente parte dello stesso settore disciplinare. La merceologia, dagli anni settanta in poi, ha posto particolare attenzione all’analisi del ciclo di produzione in termini di quantità ma anche di qualità di ogni materiale utilizzato.

 

Voci correlate

- Merce;

- Materie prime;

- Tecnologia;

- Scienza;

- Finanza;

- Ingegneria;

- Commercio;

- Economia;

- Scienze sociali;

 

Tratto da Wikipedia, elaborato e modificato.

 

 

 

Torna: Scienze sociali