Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Medicina alternativa

 

Descrizione

Con il termine medicina alternativa si fa riferimento ad un variegato e non omogeneo sistema di pratiche per le quali sono in corso indagini e studi per dimostrarne l'efficacia. Per tali motivi non vengono comprese nell'alveo della medicina scientifica.

 

Definizioni

Nella cultura occidentale il controverso termine medicina alternativa è qualsiasi pratica che non ricade nell'alveo della medicina scientifica convenzionale o la cui efficacia non è stata dimostrata a pieno titolo. Il termine si contrappone alla medicina (tradizionale) basata su prove di efficacia ed include una variegata serie di pratiche talchè non è possibile parlare di medicina alternativa tout court ma di una serie di pratiche diverse e non omogenee.

Nonostante la non omogeneità di tali pratiche, il termine è stato criticato anche da quegli scettici che ritengono le pratiche di medicina alternativa ingannevoli, Richard Dawkins ha affermato che non esiste la medicina alternativa, esiste solo una medicina che funziona e una che non funziona.

Il National Center for Complementary and Alternative Medicine (NCCAM) statunitense cita alcuni esempi di medicina alternativa: naturopatia, chiropratica, fitoterapia, ayurveda, yoga, ipnosi, agopuntura, omeopatia, medicina tradizionale cinese ed altre.

Queste pratiche sono spesso raggruppate sotto il termine di medicina complementare, e si parla di medicine alternative e complementari (CAM). Alcuni ricercatori nell'ambito della medicina alternativa rifiutano questa categorizzazione preferendo enfatizzare i differenti approcci delle diverse pratiche sebbene il termine CAM sia diventato ormai lo standard.

Le medicine alternative hanno diversa genesi: incorporano la medicina tradizionale, rimedi aneddotici, credenze spirituali o si fondano su nuovi approcci che si presumono terapeutici.

Le affermazioni di efficacia dei sostenitori delle medicine alternative sono generalmente non accettate dalla comunità scientifica, per la mancanza di prove a sostegno circa l'efficacia e la non pericolosità dei trattamenti. Nel momento in cui le ricerche scientifiche consentono di misurare l'efficacia del trattamento alternativo, questo esce dall'alveo della medicina alternativa per confluire nell'alveo della medicina scientifica.

Nel 1998 una review sistematica concluse che circa il 13% dei pazienti malati di tumore usano qualche forma di medicina alternativa.

Il termine medicina complementare è per lo più usato per descrivere quelle pratiche che sono usate in congiunzione o come complemento di terapie tradizionali. Analogamente, si parla di medicina integrativa per quella medicina che usa sia pratiche tradizionale che alternative.

Sempre più spesso si ricorre a pratiche di medicina alternativa per ovviare alle controindicazioni che la medicina classica e/o scientifica include (basti ricordare agli effetti collaterali descritti in ogni bugiardino di ciascun farmaco) e che vengono tenute aggiornate dai sistemi di Farmacosorveglianza.

 

Caratteristiche

Il National Center for Complementary and Alternative Medicine (NCCAM) definisce CAM come un gruppo variegato di pratiche mediche e terapeutiche che non rientrano nell'alveo della medicina convenzionale.

Il Danish Knowledge and Research Center for Alternative Medicine (ViFAB) utilizza il termine medicina alternativa per:

- trattamenti effettuati da terapisti che non hanno una qualifica professionale medica;

- trattamenti effettuati da terapisti che hanno una qualifica professionale medica, ma tali trattamenti si fondano su pratiche che sono al di fuori del sistema terapeutico convenzionale.

Il Cochrane Collaboration ritiene che ciò che in un paese è considerato medicina complementare in altro paese è ritenuto medicina convenzionale. Da qui la definizione che essi danno è che "la medicina include tutte quelle pratiche e idee che si pongono al di fuori del mainstream medico in molti paesi".

 

La comunità scientifica

Le istituzioni

L'Institute of Medicine (IOM) statunitense, nel 2005, definisce la medicina alternativa e complementare come l'approccio non dominante alla medicina in una data cultura e in un dato periodo storico. Simile definizione è adottata dal Cochrane Collaboration, e da altri enti governativi.

 

Gli scienziati

Numerosi scienziati hanno commentato e criticato le medicine alternative. È in corso un ampio dibattito tra i ricercatori su ciò che possa essere classificato medicina alternativa. Taluni affermano che esistono solo due tipi di medicina: quella sufficientemente testata e quella non ancora comprovata. Si afferma che le pratiche mediche andrebbero classificate solo sulla base di prove scientifiche. I principale sostenitori di questa posizione includono George D. Lundberg, former editor del Journal of the American Medical Association (JAMA).

 

Classificazione

Il National Center for Complementary and Alternative Medicine ha enunciato una classificazione delle medicine complementari e alternative. La classificazione distingue le pratiche CAM in cinque grandi gruppi che possono anche sovrapporsi in taluni punti:

  1. L'intero sistema medico: attraversa più di uno degli altri gruppi; include: la medicina tradizionale cinese, la naturopatia, l'omeopatia e l'Ayurveda;

  2. Il corpo principale della medicina alternativa: prevede un approccio olistico alla salute che prende in considerazione la mente, il corpo e lo spirito. Si fonda sull'assunto che la mente possa influire sulla funzionalità e sulla sintomatologia del corpo umano;

  3. Pratiche fondate sulla biologia: usano sostanze presenti in natura come erbe, cibi, vitamine e altre sostanze naturali;

  4. Pratiche manipolative: si fondano sulla manipolazione e il movimenti di parti del corpo, come la chiropratica e osteopatia.

  5. Medicina energetica: include sia pratiche che si fondano su una presunta energia spirituale (per la quale sono in corso indagini e studi per dimostrarne l'esistenza) sia pratiche che fanno leva su un bioelettromagnetismo (per esempio i campi magnetici).

 

Voci correlate

- Medicina;

- Malattia;

- Erboristeria;

- Benessere;

- Sport;

- Galeno;

- Paracelso;

 

Tratto da Wikipedia, elaborato e modificato.