Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Gnochi con la fioreta

 

Descrizione

La fioreta, o ricotta fioreta delle valli vicentine, è una ricotta semiliquida, ottenuta non scolando completamente il siero, tipica della Valle dell'Agno (Provincia di Vicenza) inserita nell'elenco dei Prodotti agroalimentari tradizionali italiani.

Ha un sapore neutro, fresco, con una lieve punta di acido; la consistenza della fioreta dipende dal siero residuo e quindi ne esistono di più o meno liquide, in dipendenza della scelta del casaro e dell'uso a cui è destinata.

Agli inizi del secolo i pastori utilizzavano la fioretta per preparare gli gnocchi, un piatto tradizionalmente povero ma energetico. Ancora oggi molte famiglie preparano nelle loro tavole la pietanza e si può gustare anche nei ristoranti recoaresi. A settembre si celebra inoltre una festa in costume in cui sono protagonisti i sapori e la cultura locale.

 

Processo di produzione della "fioreta"

Si ottiene dopo l'estrazione della cagliata, riscaldando il siero rimasto fino a 80°C. Aggiungendo solfato di magnesio si ottiene la coagulazione di una massa biancastra che subito affiora (da qui l'origine del nome).

"Al scoro che resta dopo aver fato el formaio, ghe vien xontà el sale amaro o el caio vecio e tuto fato boiare. Dopo un poco vien su la fioreta".

La fioretta è il nome che si usa a Recoaro Terme per indicare questa ricotta liquida (o semiliquida), prodotto della prima lavorazione del latte, che si ricava per affioramento in una fase di produzione della ricotta.

 

Cucina

Un piatto tipico preparato con questo latticino è costituito dagli gnocchi con la fioreta (in veneto "Gnochi con la fioreta") che sono oggetto di una festa a Recoaro Terme.

 

Ricetta

Ingredienti per 6 persone

- 1,5 l di fioretta;

- 1 kg di farina bianca;

- 300 g di burro di malga;

- 300 g di formaggio stagionato di malga;

- sale.

 

Preparazione

In una ciotola ampia versate la fioretta e unite la farina, quindi impastate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto liscio ma discretamente compatto. Aiutandovi con un cucchiaio, prendete parte del composto e fatene dei piccoli gnocchi da tuffare nell'acqua bollente abbondantemente salata.

Quando riaffiorano lasciarli cuocere per altri tre, quattro minuti. Nel frattempo mettete a scaldare in una padellina il burro lasciandolo fino a che si è colorato di nocciola. Pescate quindi gli gnocchi con delicatezza, disponeteli nel piatto, cospargeteli con abbondante formaggio grattugiato, conditeli con il burro fuso e servite.

A piacere possono essere aggiunte delle foglie di salvia per insaporire il burro oppure può essere grattugiata della ricotta affumicata.

Evitate di alterare la ricetta base con altri ingredienti (es. pancetta, speck, prosciutto, noce moscata ecc...). Ricordiamo che la ricetta è derivata da un’attenta e minuziosa ricerca delle tradizioni popolari del territorio di Recoaro Terme, anche se vi è una variante che prevede l'uso di un po' di semolino per compattare meglio il preparato e per renderlo più resistente allo sfaldamento in fase di cottura.

 

Voci correlate

- Prodotti tipici veneti;

- Primo piatto;

- Cucina;

- Regione Veneto;

- Gnocchi;

 

Tratto da Wikipedia, elaborato e modificato.