Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Coltura foraggera

 

Descrizione

Coltura foraggera, o semplicemente foraggera, è una specie (o consociazione di specie) il cui prodotto principale è idoneo e viene utilizzato nell'alimentazione del bestiame.

 

Criteri di classificazione

- Famiglia botanica: graminacee, leguminose, crucifere, chenopodiacee, poligonacee, composite, ombrellifere, rosacee, moracee, ulmacee ecc...;

- Durata: annuali o temporanee, poliennali (3-5 anni), perenni (oltre 10 anni);

- Sistema di formazione del prato: prato naturale (inerbimento spontaneo), artificiale o coltivato (con semina diretta);

- Posto nella rotazione: in coltura principale o intercalare;

- Composizione floristica: monofita (una sola specie), oligofita (2-4 specie), polifita (8-10 e più specie);

- Tipo di foraggio: fusti e foglie (quasi tutte le foraggere), fusti-foglie-granella (es. silomais), foglie e infiorescenze (es. trifoglio ladino), radici (es. bietola, rapa) ecc...;

- Sistema di conservazione ed utilizzazione: foraggio verde, fieno, foraggio disidratato, foraggio insilato, fieno-silo ecc...; foraggi falciati (prati), consumo diretto (pascoli).

Classificazione per durata

- Avvicendate (durata minore a 10 anni):

---- Erbai: durata minore di un anno;

---- Prati: durata maggiore di un anno.

- Permanenti (durata maggiore a 10 anni):

---- Prati: destinati allo sfalcio;

---- Pascoli: destinati al consumo diretto;

---- Prati-pascoli: primo sfalcio destinato a scorte, poi pascolati.

 

Diffusione e produzione in Italia

 

Tipo

superficie [Mha]

UF

UF/ha

Avvicendate

2

3500

800

Permanenti

4

10500

4500

 

Produzioni medie tipiche:

- 400 UF/ha: pascolo d'alta montagna;

- 10.000 UF/ha: ottimo medicaio;

- 15.000 UF/ha: avvicendamento loiessa-mais.

 

Specie più utilizzate

*) Erbai di graminacee:

- Zea mays, mais o granoturco,

- Lolium multiflorum, loiessa,

- Secale cereale, segale,

- Hordeum vulgare, orzo,

- Avena sativa, avena,

- Triticum secalotriticum saratoviense, triticale,

- Triticum aestivum, frumento.

*) Prati di graminacee:

- Festuca arundinacea,

- Dactylis glomerata,

- Bromus willdenowii, bromo catartico,

- Lolium perenne, loietto inglese,

- Phleum pratense, fleolo.

*) Erbai di leguminose:

- Trifolium incarnatum, trifoglio rosso o incarnato,

- Trifolium alexandrinum, trifoglio alessandrino o bersim.

*) Prati di leguminose:

- Medicago sativa, erba medica,

- Trifolium pratense, trifoglio violetto o pratense,

- Trifolium repens, trifoglio bianco,

- Hedysarum coronarium, sulla,

- Onobrychis viciifolia, lupinella,

- Lotus corniculatus, ginestrino.

 

Voci correlate

- Erbario virtuale;

- Regno: Plantae;

- Agricoltura;

- Fotosintesi clorofilliana;

- Sensibilità delle piante;

 

Tratto da Wikipedia, elaborato e modificato.