Cultura & Informazione da...

Associazione culturale

Idee & Sapori

P.IVA e Cod.fisc.:

04 87 64 90 28 7

 

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Contatti

Presidente: Bartolomei Loris

Vice-Presidente: Zaupa Orietta

 

Informativa sulla Privacy
e sulla navigazione del sito

Cerca nel sito

Collaborazioni

Partnes istituzionali

 

 

AssoCuochi Treviso

 

 Il Guado dell'Antico Mulino

 

Loco card

 

Progetti e partecipazioni

 

Comunità dei

Bisicoltori Veneti

 

 Tavolo di coordinamento

dei Prodotti tipici

della Provincia di Padova

 

Tesseramento

 

 

Promozione eventi

Aiutaci a crescere,

clicca Mi Piace ...

 

Promozione eventi:

 

 

Agrimensura

 

Descrizione

L'agrimensura è la parte della topografia che riguarda la misura planimetrica di superfici agrarie.

Usa strumenti particolari per scomporre il terreno in figure semplici, misurabili numericamente con le formule della geometria piana. Il calcolo può essere effettuato anche per via trigonometrica, oppure usando coordinate cartesiane o polari o infine, graficamente, con reticoli o planimetri. L'agrimensura fu perfezionata dai Romani.

L’agrimensura si occupa dunque della rilevazione delle superfici, dei calcoli inerenti alle dimensioni (distanze, aree, confini, divisioni) e della rappresentazione grafica delle stesse.

Si occupa, in particolare, delle superfici agrarie, cioè dei terreni coltivati.

La superficie agraria non sempre corrisponde alla superficie reale di un terreno, ma è la sua proiezione su di un piano orizzontale. La superficie agraria corrisponde alla superficie effettiva solo quando il terreno è perfettamente piano. Quando una superficie si trova in pendio, la superficie agraria è perciò inferiore a quella reale.

Quando in agrimensura ci si occupa della misurazione delle differenze di quota fra diversi punti di un terreno in pendio, si parla invece di altimetria.

 

Le misure agrarie

Le unità di misura per lunghezze e distanze sono quelle del sistema metrico decimale, con base il metro, i suoi multipli e i sottomultipli. Le superfici vanno generalmente espresse in metri quadrati (), ma per le superfici agrarie si usano misure caratteristiche, che sono:

- centiara (ca): corrisponde a 1 metro quadrato;

- ara (a): corrisponde a 100 metri quadrati;

- ettaro (ha): corrisponde a 10.000 metri quadrati.

Per trasformare la misura di una superficie in misura agraria si procede nel seguente modo: se un terreno misura 315.450 m², esso corrisponde a: 50 centiare, 54 are e 31 ettari, cioè: ha 31.54.50.

Come si può intuire, per scrivere una misura agraria partendo da una misura in metri quadrati, si procede ponendo un punto ogni due cifre, a partire da destra. Si ricorda che nel territorio italiano sono ancora in voga numerose antiche misure agrarie locali, come per esempio il “campo veronese”, o il “campo padovano” o quello vicentino, le “pertiche” ecc....

Queste misure però non possono essere utilizzate ufficialmente, ma trasformate in ettari o in metri quadrati.

 

Voci correlate

- Unità di misura;

- Agronomia;

- Agricoltura;

- Economia;

- Campo agricolo;

- Cartografia;

 

Tratto da Wikipedia, elaborato e modificato.